1770

VINITALY BY NIGHT SEMPRE PIÙ STELLARE TRA CUOCHI, VILLE E RISTORANTI TOP. LA CENA VINTAGE ‘BELLO E D’ANNATA’ DEDICATA AL VERDICCHIO

La longevità del grande autoctono marchigiano esaltata dallo spiedo di Errico Recanati

 

(Vinitaly, 9 aprile 2019). È sempre più stellare l’after-hour di Vinitaly. Il post-fiera offre infatti decine di happening curati da cuochi stellati e ville venete e ristoranti top. Ma c’è chi ha scelto un padiglione vintage per celebrare il proprio vino “Bello e d’annata”. È il caso delle Marche e del viaggio attraverso la longevità del Verdicchio, svelata tra il fuoco, il fumo e le fiamme dello chef Errico Recanati. Dedicata al Verdicchio dei Castelli di Jesi e di Matelica, la cena di gala è stata organizzata dall’Istituto Marchigiano di Tutela Vini, domenica sera nel tempio del vintage “Maison Vicentini”.

Ad accompagnare 70 firme e volti del giornalismo enogastronomico italiano e internazionale, lungo l’evoluzione del Verdicchio nella storia e nel tempo, la stella Michelin Errico Recanati (Ristorante Andreina).  Il marchigiano doc, ha infatti esaltato la longevità del Verdicchio con la sua cucina “neorurale”, come lui stesso la definisce, dove la tradizione si interseca con la ricerca e porta all’introduzione di elementi nuovi nel piatto come il carbone, o inserisce particolati tecniche di cottura come quella “primordiale” dello spiedo, unica per esaltare sapori semplici e autentici.



Condividi l'articolo:
Galleria